Pericolo per la salute

Ultrasuoni e rischi per la salute #

Rumore

Gli ultrasuoni producono rumori non udibili e udibili. Il rumore sibilante che si verifica con i liquidi è tipico. I possibili effetti sulla salute, a seconda dell'intensità, possono essere:
soggettivo - dolore, vertigini e
oggettivo - compromissione dell'udito.

La misurazione del livello di pressione sonora con ponderazione viene utilizzata per la valutazione pratica delle situazioni di rumore. Invece della consueta ponderazione A, che produce notevoli errori di misurazione in presenza di ultrasuoni, viene utilizzata la ponderazione AU per gli ultrasuoni. Questa tiene conto della sensibilità dell'orecchio umano al suono aereo a frequenze ultrasoniche.

Spiegazione della valutazione:
I fonometri che utilizzano la curva di ponderazione A non sono adatti a misurare il rumore in presenza di ultrasuoni, in quanto i filtri integrati sono standardizzati solo per i livelli di pressione sonora fino a una frequenza di 12 kHz. Frequenze operative ultrasoniche più elevate, a partire da 20 kHz, possono quindi portare a risultati di misurazione errati, significativamente più alti o addirittura più bassi. Per questo motivo, l'IEC ha adottato un'estensione della curva di ponderazione A sopra i 12 kHz - la curva del filtro U - come standard internazionale.
In combinazione con la classificazione A, è stata introdotta la cosiddetta classificazione AU, definita nella norma DIN EN 61012./1. La valutazione del livello AU si basa su misurazioni approfondite delle curve della soglia uditiva con frequenze centrali in terza ottava a 8 kHz e consente quindi una valutazione appropriata del livello sonoro a banda larga.

Per una valutazione preliminare della situazione del rumore, ad esempio, è utile una misurazione del livello sonoro con valutazione AU nel campo sonoro diretto sopra la sorgente ultrasonica.
In base alla linea guida VDI VDI 3766/2BANDELIN ha definito il setup di misurazione mostrato sopra per i bagni a ultrasuoni (simili agli omogeneizzatori) per la simulazione personale e la riproducibilità delle misurazioni. Vengono effettuate due misurazioni:
I. a una distanza di 1 m dalla superficie del bagno; l'asse del microfono è diretto verso la sorgente sonora.
II. con la stessa distanza; asse del microfono con un angolo di 45°.

Nei nostri stabilimenti di produzione, i livelli di pressione sonora ponderati AU vengono misurati nei bagni a ultrasuoni con coperchio e cestello.
Il livello di pressione sonora per tutte le piscine è
L/pAU(t) < 80 dB
ed è quindi inferiore al valore guida raccomandato dalla linea guida VDI 3766.
Lo sviluppo del rumore dipende fortemente dalla struttura, dalla situazione dell'installazione e dall'uso. Per questo motivo, non è possibile fare un'affermazione generale sul livello di pressione sonora generato nel sito di installazione.

Un livello di pressione sonora eccessivo può avere diverse cause, la maggior parte delle quali può essere facilmente risolta:
- Cambiando la posizione dell'oggetto di sonicazione, non metta mai gli oggetti sul pavimento della vasca.
(vasche da bagno).
- Modificando la profondità di immersione dell'oggetto di sonicazione (vasche da bagno) o il
Sonotrodo (omogeneizzatori)
- Modifica del livello di riempimento del liquido della vasca, operazione con coperchio (vasche da bagno).
In genere si raccomanda di indossare una protezione acustica adeguata o di utilizzare scatole di protezione acustica appropriate quando si lavora in modo continuativo entro un raggio di 2 metri:
- Per i bagni a ultrasuoni, ad esempio sotto:
https://www.sonation.com/
- Per gli omogeneizzatori a ultrasuoni, ad esempio, veda sotto:
https://bandelin.com/
Se non ci sono miglioramenti, contatti il produttore.
Note:
1. I requisiti di base per la protezione dei dipendenti dai pericoli causati dal rumore e dalle vibrazioni sono regolati dall'Ordinanza sulla salute e la sicurezza sul lavoro per il rumore e le vibrazioni (Lärm Vibrations ArbSchV) e devono essere osservati di conseguenza.
2. lo standard DIN 45645-2/3 non è adatto a valutare l'esposizione agli ultrasuoni sul posto di lavoro.

Riduzione del rumore altamente efficace con la scatola di protezione acustica LS 40 per gli omogeneizzatori BANDELIN SONOPULS

Riproducendo i video, lei accetta l'informativa sulla privacy di YouTube.

Aerosol

Nel TRBA 250 /4I capitoli 4.2.3 e 5.4.6 affermano che se gli strumenti vengono puliti nel bagno a ultrasuoni, questo deve essere coperto o aspirato, il che non sembra più giustificato secondo le indagini più recenti. "Secondo i risultati disponibili, il funzionamento di un bagno a ultrasuoni senza copertura non rappresenta un rischio per il personale operativo a causa dell'inalazione di
I microrganismi che vengono trasportati dal bagno a ultrasuoni nell'aria". /5 e "Normalmente, gli strumenti medici vengono riprocessati nel
Tuttavia, la temperatura dell'acqua nel bagno a ultrasuoni non supera i 40 °C, per cui si può ritenere che il rischio di dispersione di germi a causa della formazione di aerosol nell'aria della stanza sia estremamente basso". /6.

Contatto diretto

Al fine di escludere un possibile pericolo per la salute dovuto al contatto diretto con la sorgente a ultrasuoni, si raccomanda che durante il funzionamento
- non toccare la vasca (i bagni),
- non toccare il bagno a ultrasuoni (i bagni),
- non toccare il corno (omogeneizzatori).

Con potenze ultrasonore elevate, il danno al tessuto o al periostio può verificarsi anche dopo un tempo di esposizione relativamente breve, a causa della profondità di penetrazione.

Informazioni per gruppi speciali di persone

Donne in gravidanza

L'energia degli ultrasuoni emessa attraverso l'aria non è dannosa per il feto. Questo vale anche per le donne in gravidanza che si trovano nell'area dei bagni o degli omogeneizzatori a ultrasuoni.

Persone con ausili fisici
(impianti con funzione elettrica o elettromotrice)

I nostri bagni e omogeneizzatori a ultrasuoni sono conformi alle Direttive europee EMC e Bassa Tensione, su cui si basa il marchio CE, rispettando gli standard e i regolamenti applicabili per la protezione dai campi elettromagnetici. In particolare, grazie alla conformità sicura con i livelli di esposizione all'intensità di campo.
Secondo il regolamento DGUV 15, si può presumere che la radiazione elettromagnetica emessa dai bagni e dagli omogeneizzatori a ultrasuoni sia innocua per l'uomo.
Una misurazione e una dichiarazione definitiva e vincolante sul rischio per le persone con o senza impianti, in conformità al Regolamento DGUV 15, può essere effettuata solo sul posto di lavoro specifico e in consultazione con il produttore dell'impianto. In caso di dubbio, è indispensabile che i portatori di impianti, ad esempio i pacemaker, ottengano informazioni sui livelli di esposizione all'intensità del campo elettromagnetico consentiti dal rispettivo produttore dell'impianto.
Tutte le informazioni si basano sullo stato attuale delle nostre conoscenze, ma non costituiscono una garanzia delle caratteristiche del prodotto e non stabiliscono un rapporto giuridico contrattuale con BANDELIN.


/1 DIN EN 61012; 1998-09: Filtri per la misurazione del suono udibile in presenza di ultrasuoni (IEC 61012:1990) Versione tedesca EN 61012:1998

/2 VDI 3766; 2012-09: Ultrasuoni - Posto di lavoro - Misurazione, valutazione, accertamento e mitigazione

/3 DIN 45645-2; 2012-09: Determinazione dei livelli di valutazione dalle misurazioni - Parte 2: Determinazione del livello di valutazione sul posto di lavoro per le attività al di sotto del livello di rischio per l'udito

/4 TRBA 250; 2014-03: Agenti biologici nel settore sanitario e assistenziale

/5 B. Fiedler*, J. Steinke: Indagini sull'emissione di germi indotta dagli ultrasuoni nell'aria ambiente da bagni a ultrasuoni contaminati; Zentralsterillisation; Edizione 5; 2013; p. 331 e seguenti.

/6 L. Riik*, R. R. Radandt, R. Jung, W. Vollmann, J. Landskron:
Indagini fisico-tecniche sulla formazione di aerosol indotta dagli ultrasuoni nei bagni ad ultrasuoni per uso medico; Sterilizzazione centrale; Edizione 6; 2013; pag. 421 e segg.

Questo si chiuderà in 0 secondi

IT