Cavitazione

Nei dispositivi di pulizia a ultrasuoni, la cavitazione favorisce la rimozione delle particelle di sporco dagli oggetti di pulizia solidi. Altre applicazioni includono l'omogeneizzazione, in cui si producono emulsioni, e il degassamento dei liquidi. A causa della pressione molto bassa all'interno delle bolle di cavitazione, i gas disciolti nel mezzo vengono convertiti in uno stato gassoso. Quando le bolle di cavitazione implodono, vengono riassorbite dal mezzo solo fino al punto di equilibrio della soluzione. Il gas in eccesso fuoriesce dal mezzo. L'effetto utilizzato per la sonicazione dei substrati di biogas, ad esempio, utilizza le forze di taglio generate dalla cavitazione all'interfaccia solido-liquido e l'attacco superficiale risultante, che porta alla comminuzione e alla disintegrazione delle particelle coesive nei mezzi liquidi. 

La prova di questo effetto di cavitazione può essere facilmente fornita con i cosiddetti Test della pellicola rendimento: Un foglio di alluminio di spessore da 0,01 a 0,02 mm viene teso su un telaio metallico, posto nel liquido e sonicato per 60 secondi. La cavitazione provoca delle perforazioni nel foglio, che rendono facile riconoscere l'intensità e la distribuzione della cavitazione.


Riproducendo i video, lei accetta l'informativa sulla privacy di YouTube.

Questo si chiuderà in 0 secondi

IT